Background Image

New MP Line AG-M1

/ Prodotti / Macchine singole
New MP Line AG-M1
L’impianto si avvale di un’unica struttura montata su ruote e dotata di piedini di stazionamento in grado di garantirne la perfetta stabilità.
I moduli che compongono l’impianto sono rispettivamente:
Una spezzatrice rotativa dotata di tramoggia di carico di elevata capacità; - questa soluzione permette di ottenere prodotti che, in base alle dimensioni potranno essere disposti su 1, 2, 3, 4 o 5 file. 
Una spezzatrice a ghigliottina in grado di tagliare alla lunghezza desiderata il prodotto in arrivo dalla spezzatrice rotativa e garantire il perfetto allineamento trasversale del prodotto.
La combinazione fra lo spessore, il numero di file e la lunghezza del taglio a ghigliottina, permette di trovare sempre la soluzione ottimale per qualsiasi prodotto.
Una formatrice a quattro cilindri con larghezza pari a 650 mm dotata di dispositivi di regolazione su tutti i parametri di laminazione/avvolgimento; - un dispositivo di allineamento a “Flaps”, garantisce un deposito corretto nel nastro di carico dell’unità successiva.
Un piatto filonatore regolabile in due punti permette la lavorazione del prodotto in arrivo dalla formatrice e garantisce la perfetta sintesi fra diametro e lunghezza.
Un’unità di integliamento automatico dotata di un serbatoio verticale  in grado di accogliere fino a 20 teglie; - tale unità permette il deposito preciso su teglie piane o a canali con passi definiti in fase di stesura della ricetta. Questa unità permette di utilizzare teglie di varie dimensioni.
L’intero impianto è gestito da un PLC con interfaccia operatore del tipo “Touch Screen” in cui è possibile memorizzare fino a 100 ricette. In ogni ricetta è possibile memorizzare il nome, il peso, il numero di file e il numero di passi per teglia. Qualsiasi variazione dei parametri ricetta è di estrema facilità ed è supportata sempre dall’autocorrezione del peso.
La scelta di organizzare tutti i moduli in un’unica struttura, ha permesso di ottenere, a parità di funzionalità, ingombri minori, una maggiore ergonomia e facilità d’uso.
L’impianto si avvale di un’unica struttura montata su ruote e dotata di piedini di stazionamento in grado di garantirne la perfetta stabilità.I moduli che compongono l’impianto sono rispettivamente:Una spezzatrice rotativa dotata di tramoggia di carico di elevata capacità; - questa soluzione permette di ottenere prodotti che, in base alle dimensioni potranno essere disposti su 1, 2, 3, 4 o 5 file. Una spezzatrice a ghigliottina in grado di tagliare alla lunghezza desiderata il prodotto in arrivo dalla spezzatrice rotativa e garantire il perfetto allineamento trasversale del prodotto.La combinazione fra lo spessore, il numero di file e la lunghezza del taglio a ghigliottina, permette di trovare sempre la soluzione ottimale per qualsiasi prodotto.Una formatrice a quattro cilindri con larghezza pari a 650 mm dotata di dispositivi di regolazione su tutti i parametri di laminazione/avvolgimento; - un dispositivo di allineamento a “Flaps”, garantisce un deposito corretto nel nastro di carico dell’unità successiva.Un piatto filonatore regolabile in due punti permette la lavorazione del prodotto in arrivo dalla formatrice e garantisce la perfetta sintesi fra diametro e lunghezza.Un’unità di integliamento automatico dotata di un serbatoio verticale  in grado di accogliere fino a 20 teglie; - tale unità permette il deposito preciso su teglie piane o a canali con passi definiti in fase di stesura della ricetta. Questa unità permette di utilizzare teglie di varie dimensioni.L’intero impianto è gestito da un PLC con interfaccia operatore del tipo “Touch Screen” in cui è possibile memorizzare fino a 100 ricette. In ogni ricetta è possibile memorizzare il nome, il peso, il numero di file e il numero di passi per teglia. Qualsiasi variazione dei parametri ricetta è di estrema facilità ed è supportata sempre dall’autocorrezione del peso.La scelta di organizzare tutti i moduli in un’unica struttura, ha permesso di ottenere, a parità di funzionalità, ingombri minori, una maggiore ergonomia e facilità d’uso.